29 Novembre 2022 - Ore
Pace

Emiliano alla marcia per la pace a Napoli: “Una piazza piena di giovani che ha intuito le insidie e le speranze di una generazione intera”

“Napoli, come accade spesso nella storia, riesce a essere capace di intuizioni formidabili. Qui c’è un cervello collettivo di popolo […]

“Napoli, come accade spesso nella storia, riesce a essere capace di intuizioni formidabili. Qui c’è un cervello collettivo di popolo che ha intuito le insidie ma anche le speranze di tutta una generazione, c’è una piazza piena di giovani che hanno detto la loro su come cambiare il senso a questa guerra, che qualcuno sta cercando di utilizzare oltre la finalità di tutelare il popolo ucraino. E questo non è possibile”. Così il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, questa mattina a Napoli, in occasione della marcia per la pace promossa dalla Regione Campania con l’adesione di molte associazioni e comitati cittadini. La manifestazione si è svolta in piazza del Plebiscito dove erano presenti, oltre ai cittadini e agli studenti, moltissimi sindaci e amministratori.

“Dobbiamo tutelare questa gente aggredita ma senza approfittare della situazione, per cambiare e migliorare il proprio posizionamento strategico e tattico. Questo va detto anche ai nostri alleati e all’Unione Europea – ha proseguito il presidente Emiliano – Perché una guerra è una guerra, è un rischio permanente. Qualunque tipo di strategia alternativa è un rischio troppo grave per essere corso. Questa manifestazione chiede il cessate il fuoco per cominciare immediatamente un percorso di pace, tutelando il popolo ucraino e dando per scontato il fatto che sia stato ingiustamente aggredito. Quello che non si può fare è far durare volutamente questa guerra il più possibile per avere altro tipo di vantaggi, diversi da quello della tutela del popolo ucraino”. Il presidente Emiliano, inoltre, rispondendo ai giornalisti ha aggiunto: “Sono venuto qui perché mi ha invitato il presidente della Regione Campania, che ringrazio, e perché ho intuito che era un momento importante. Farò la stessa cosa a novembre per la manifestazione prevista a Roma, appuntamento che è già nella mia agenda”.

© Riproduzione riservata

Altro in Pace

Altri Articoli di

Menu