27 Novembre 2022 - Ore
Impresa / Politica / Sviluppo

LA REGIONE PUGLIA IN ALBANIA E MONTENEGRO

Puglia regione trainante della cooperazione transfrontaliera tra Italia, Albania e Montenegro

Due giorni di missione istituzionale per l’assessore allo Sviluppo economico, Alessandro Delli Noci, per presentare prima a Tirana poi a Podgorica il nuovo programma transfrontaliero Interreg IPA South Adriatic approvato dalla Commissione Europea lo scorso settembre con una dotazione complessiva di 81 milioni di euro. Il programma è finanziato dallo Strumento di Assistenza Preadesione (IPA) nell’ambito dell’obiettivo “Cooperazione Territoriale Europea” e conferma la stessa area geografica del ciclo di programmazione 2014-2020, con due regioni italiane, Puglia e Molise, e l’intero territorio di Albania e Montenegro. “Dopo due anni di intenso lavoro per la Regione Puglia, in veste di Autorità di Gestione e Segretariato che ha coordinato  i lavori dei rappresentanti dei tre Paesi – ha dichiarato Delli Noci – il nuovo programma 2021-2027 Interreg IPA South Adriatic è stato adottato e possiamo già anticipare, adesso in Albania e Montenegro e il prossimo 30 novembre a Bari, le caratteristiche del primo bando che ha una dotazione finanziaria di 5 milioni e che verrà pubblicato prossimamente. Questa “First Call for Small-Projects” di South Adriatic è appunto il bando che finanzierà progetti attuati esclusivamente con costi semplificati e focalizzati sulla capitalizzazione di risultati ed esperienze di successo”.

Il programma Interreg IPA South Adriatic per il prossimo settennio continuerà a finanziare progetti tra enti pubblici e no-profit italiani, albanesi e montenegrini, concentrati sulla crescita verde e digitale dei territori che condividono il confine comune nel basso Adriatico. Un forte accento è posto sulla semplificazione amministrativa e sul processo di pre-adesione di Albania e Montenegro. Sono 5 le priorità tematiche:

PMI: Migliorare le condizioni quadro per la crescita delle PMI transfrontaliere;

AMBIENTE: Gestione dei rischi / resilienza, biodiversità ed efficienza energetica;

TRASPORTI: Trasporti multimodali e collegamenti transfrontalieri;

INCLUSIONE: Sviluppo delle competenze e turismo inclusivo;

GOVERNANCE: Riduzione degli ostacoli amministrativi.

“Con questo nuovo programma – continua Delli Noci – intendiamo puntare molto sullo sviluppo delle competenze di nuove professionalità per il futuro in settori strategici come l’aerospazio, l’economia blu e il turismo, il comparto tessile, abbigliamento, calzaturiero, le competenze digitali in genere. Questo consentirà a tanti giovani e non solo di collocarsi nelle numerose realtà presenti nella nostra regione oggi in difficoltà per la carenza di personale specializzato”.

Al fine di definire le priorità della cooperazione tra i Paesi l’assessore Delli Noci incontrerà oggi Ilir Beqaj, già Ministro della Sanità, direttore di SASPAC, l’Agenzia governativa albanese che si occupa del coordinamento dei donors internazionali, dei fondi UE per la preadesione e della programmazione strategica a livello nazionale; domani si terrà l’incontro con Aleksandar Maskovic, Segretario di Stato del Ministero degli Affari Esteri del Montenegro.

A chiusura della due giorni di missione l’assessore parteciperà domani, 23 novembre 2022, all’evento di lancio del corso di formazione sul rafforzamento delle “digital skill” nella blue economy, organizzato da CIHEAM Bari e, a seguire, alla Cerimonia di premiazione di “Tirana Youth Capital”.

© Riproduzione riservata

Altro in Impresa

Ultimi correlati per tag

Altri Articoli di

Menu