6 Febbraio 2023 - Ore
Cultura e Spettacolo

Nicola Piovani inaugura la stagione della Camerata Musicale Barese

La Camerata Musicale Barese inaugurerà la sua nuova  Stagione domenica 23 ottobre al Teatro Petruzzelli, ore 21, con “La Musica […]

La Camerata Musicale Barese inaugurerà la sua nuova  Stagione domenica 23 ottobre al Teatro Petruzzelli, ore 21, con “La Musica è pericolosa”, un racconto musicale diretto da Nicola Piovani,

premio Oscar per la colonna sonora del film “La Vita è Bella” di Roberto Benigni.

81 Stagioni disegnate, delle quali 80 hanno visto la realizzazione, con migliaia di artisti.

Nella bacheca di questo orgoglio mancava solo il prestigioso nome di  Nicola Piovani, che con questo Evento onora la storia dell’Associazione, investito del magico momento della Prima della nuova Stagione.

Una lunga storia, quella della Camerata Musicale Barese, fatta di incredibili successi di pubblico salutati sempre con grande favore del pubblico, della stampa, anche nazionale; un infinito elenco di grandi stelle e nomi del panorama internazionale della Musica e della Danza: 155 orchestre sinfoniche e da camera, 616 complessi da camera dal trio al sestetto, 767 pianisti, 41 organisti, 147 compagnie forti di ben 4.500 danzatori , 307  stelle del jazz per un totale di oltre 16.500 artisti paragonabili  ad un lungo treno formato da ben dieci lunghi anni di quotidiana attività.

La musica è pericolosa è un racconto musicale, narrato dagli strumenti che agiscono in scena – pianoforte, contrabbasso, percussioni, sassofono, clarinetto, chitarra, violoncello, fisarmonica. A scandire le stazioni di questo  viaggio musicale in libertà, Nicola Piovani racconta al pubblico il senso di questi frastagliati percorsi che l’hanno portato a fiancheggiare il lavoro di De André, di Fellini, di Magni, di registi spagnoli, francesi, olandesi, per teatro, cinema, televisione, cantanti strumentisti, alternando l’esecuzione di brani teatralmente inediti a nuove versioni di brani più noti, riarrangiati per l’occasione. Nel racconto teatrale la parola arriva dove la musica non può arrivare, ma, soprattutto, la musica la fa da padrona là dove la parola non sa e non può arrivare. I video di scena integrano il racconto con immagini di film, di spettacoli e, soprattutto, immagini che artisti come Milo Manara hanno dedicato all’opera musicale di Piovani.

Nicola Piovani di mestiere fa il musicista. Gran parte della sua attività è dedicata al cinema e al teatro, fra i quali si divide con passione: i primi tempi il cinema occupava lo spazio principale del suo lavoro, ma con gli anni si è preso sempre di più il lusso – come lo definisce lui – di dedicarsi alla musica teatrale, al punto che lo spettacolo dal vivo impegna ormai la maggior parte del suo tempo.

Comincia una carriera che lo porta a scrivere musica con i maggiori registi italiani: Bellocchio, Monicelli, i Taviani, Moretti, Loy, Tornatore, Benigni; e poi Federico Fellini, che si è rivolto al musicista per i suoi ultimi tre film.

Con la colonna sonora de La vita è bella di Roberto Benigni, vince il Premio Oscar. Riceve inoltre nel corso degli anni tre David di Donatello, quattro premi Colonna Sonora, tre Nastri d’argento, due Ciak d’or, il Globo d’Oro della stampa estera e il Premio Elsa Morante.

Attivo anche come autore di canzoni, negli anni Settanta compone a quattro mani con Fabrizio De André gli album Non al denaro, non all’amore né al cielo e Storia di un impiegato. Nel 1995 scrive tre canzoni per il tour teatrale di Roberto Benigni, tra cui la fortunata Quanto t’ho amato.

Sin dall’inizio Piovani affianca al lavoro nel cinema quello per il teatro, scrivendo musiche di scena per gli allestimenti di Carlo Cecchi, Luca De Filippo, Maurizio Scaparro e Vittorio Gassman.

Nel 1989, con Luigi Magni e Pietro Garinei, crea per il Teatro Sistina la commedia musicale I sette re di Roma.

Nel 2009, su testo di Eduardo De Filippo, scrive la cantata sinfonica Padre Cicogna – scritta per la voce recitante di Luca De Filippo. Nel 2013 esce il suo primo disco di canzoni Cantabile, con le voci dei cantanti amici De Gregori, Servillo, Giorgia, Grigolo, Ferreri, Mannoia, Proietti, Benigni, Jovanotti, Noa, Morandi, Benigni, e con la partecipazione dei Solisti della Scala di Milano; un CD inconsueto, salutato con gioia dalla critica e dal pubblico. Nicola Piovani nel 2008 è stato nominato Chevalier dans l’ordre des Arts et des Lettres dal ministro francese della Cultura, onorificenza

conferita alle personalità che si sono distinte per le loro creazioni in campo artistico.

Piovani sarà accompagnato da Marina Cesari (sax/clarinetto), Pasquale Filastò (violoncello/chitarra/mandoloncello), Pietro Pompei (batteria/percussioni), Marco Loddo (contrabbasso) e Sergio Colicchio (tastiere/fisarmonica).

La Camerata per festeggiare gli 81 anni di attività  ha inteso mettere in vendita un numero limitato di posti a prezzo promozionale.

Per informazioni rivolgersi presso gli uffici della Camerata Via Sparano 141 tel. 080/521.19.08 e sul sito www.cameratamusicalebarese.it

© Riproduzione riservata

Altro in Cultura e Spettacolo

Altri Articoli di

Menu