1 Febbraio 2023 - Ore
Ambiente / Sviluppo

A Bari la presentazione del primo bando del nuovo Programma Interreg di Cooperazione tra Puglia, Molise, Albania e Montenegro

Con una dotazione finanziaria di 81 milioni di euro continuerà a finanziare progetti tra enti pubblici e no-profit italiani, albanesi e montenegrini

È stato presentato oggi il nuovo programma transfrontaliero Interreg IPA South Adriatic 2021-27, che vede rinnovarsi la cooperazione tra Puglia, Molise, Albania e Montenegro.

Con una dotazione finanziaria di 81 milioni di euro il programma, di cui la Puglia è Autorità di Gestione, continuerà a finanziare progetti tra enti pubblici e no-profit italiani, albanesi e montenegrini, focalizzati sulla crescita intelligente, verde, inclusiva e digitale dei territori che condividono il confine comune nell’Adriatico meridionale.

Tre le sessioni durante le quali i rappresentanti dei tre Paesi, della Commissione Europea e dell’Autorità di Gestione hanno discusso dell’importanza strategica del nuovo programma per le aree transfrontaliere e fornito le indicazioni per la partecipazione al primo bando per progetti di prossima pubblicazione.

“Il nuovo programma South Adriatic – ha dichiarato l’assessore allo Sviluppo economico, Alessandro Delli Noci – è frutto di un intenso lavoro partito nel 2019, svolto dai partner di programma, con la guida dell’Autorità di Gestione e del Segretariato Congiunto, che ringrazio. Come tutti i programmi Interreg, il South Adriatic parte dal presupposto che per i Paesi e le regioni coinvolte vi siano grandi sfide e potenziali comuni che, ben al di là delle frontiere nazionali, potrebbero essere meglio sfruttate con azioni congiunte. Punteremo in modo particolare sulla creazione di nuove professionalità in settori strategici come l’economia blu e verde, incluso l’agroalimentare e la pesca, la meccatronica, l’aerospaziale, il comparto tessile-calzaturiero,  e sullo sviluppo di nuove competenze digitali. Questo consentirà a tanti giovani, e non solo – ha concluso Delli Noci – di restare nelle aree di programma, anziché cercare fortuna in altri parti d’Europa e del mondo.”

“Con una dotazione finanziaria di 81 milioni di euro – ha spiegato Crescenzo Antonio Marino, Autorità di Gestione del Programma, Regione Puglia – continueremo a rafforzare su tematiche specifiche la collaborazione tra i Paesi. Porremo inoltre grande attenzione alla semplificazione amministrativa e al processo di pre-adesione all’UE di Albania e Montenegro.”

Con un dotazione finanziaria di 5 milioni di euro, il primo bando del programma IPA Interreg South Adriatic – di prossima pubblicazione – finanzierà progetti small scale, ovvero con budget fino a 200mila euro, attuati esclusivamente con costi semplificati e focalizzati sulla capitalizzazione di risultati ed esperienze di successo.

La capitalizzazione è un processo messo in atto per garantire che risultati di valore, precedentemente raggiunti, siano utilizzati o trasferiti ad altre organizzazioni, aree geografiche,  settori o contesti.

Le proposte progettuali dovranno focalizzarsi su 5 priorità tematiche: PMI, Ambiente, Trasporti, Inclusione, Governance. Per ogni obiettivo specifico, i candidati potranno pianificare azioni di capitalizzazione, ad esempio masterclass tematiche, peer revision, attività dimostrative, studi di fattibilità e altro.

Il bando sarà  aperto per 90 giorni di calendario dal giorno di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Puglia e sarà annunciato sul sito di programma https://www.italy-albania-montenegro.eu/

 

© Riproduzione riservata

Altro in Ambiente

Ultimi correlati per tag

Altri Articoli di

Menu