7 ottobre 2022 - Ore 13:49

Investimenti per 5 milioni di euro su depuratore, rete idrica e fognaria di Marina di Lesina (Fg)

Dopo vent’anni di discussioni che sembravano non potessero arrivare a un risultato, il depuratore di Marina di Lesina sarà fatto funzionare evitando che finiscano nel sottosuolo gli scarichi prodotti da una località in cui, d’estate, si raggiungono anche 30 mila presenze, con un investimento di 5 milioni di euro su una moderna e potente rete idrica e fognaria. Lo ha detto il vicepresidente della Regione Puglia e assessore alle Risorse idriche intervenendo a una conferenza stampa nell’aula consiliare del Comune di Lesina, convocata con il sindaco e con la consigliera di amministrazione di Acquedotto Pugliese SpA, supportati tecnicamente dal manager della Struttura Territoriale Operativa FG/AV di AQP.

 

Con la presa in gestione da parte di Acquedotto Pugliese dell’impianto di depurazione di proprietà comunale sono già iniziati una serie di interventi previsti per il miglioramento delle reti e delle strutture nella località turistico-balneare situata all'interno del Parco Nazionale del Gargano, a ridosso di un lungo tratto di spiaggia che si affaccia sull’Adriatico.

Stanno procedendo spediti i lavori di messa in sicurezza dell’impianto di depurazione. Gli interventi, preliminari e necessari per procedere al potenziamento e all’adeguamento della struttura, fanno seguito all’intesa sulla nuova conduzione delle infrastrutture comunali firmata lo scorso giugno dall’Amministrazione comunale e AQP.

 

“Questo passaggio di responsabilità – ha sottolineato il vicepresidente regionale  – ha significato che, come Assessorato alle Risorse Idriche della Regione Puglia, abbiamo subito disposto un investimento di 5 milioni di euro su un intervento inserito nel nuovo programma 2020-2023 approvato dall’Autorità Idrica Pugliese affinché entri in esercizio fra tre anniâ€.

 

Il sindaco del Comune di Lesina ha evidenziato che il passaggio della gestione ha segnato un momento storico per la comunità che ora guarda con fiducia all’ammodernamento dell’impianto di depurazione per superare le tante criticità che, per anni, hanno limitato il pieno sviluppo del territorio, con criticità soprattutto nel periodo estivo; oggi è diverso e grazie al grande contributo della Regione Puglia e di Acquedotto Pugliese andrà solo meglio.

 

In linea con il vigente Piano di Tutela delle Acque della Regione Puglia, AQP sta infatti procedendo con l’appalto integrato di progettazione esecutiva e esecuzione dei lavori di “Adeguamento dell’impianto depurativo a servizio dell'abitato di Marina di Lesina e del recapito finale, con conseguente rimozione dello scarico nel sottosuoloâ€, inserito nel nuovo programma degli interventi 2020-2023 approvato dal consiglio direttivo dell’Autorità Idrica Pugliese, la cui ultimazione dei lavori e entrata in esercizio è prevista nell’anno 2025, per un importo di 5 milioni di euro.

 

Per la consigliera di AQP si è chiusa una partita vecchia di vent’anni, che sembrava non trovare soluzione, e se n’è aperta una nuova che sta portando tanti benefici al Gargano, migliorando la vivibilità e la rilevanza turistica di una bellissima realtà come Lesina che, in estate, raggiunge le 30 mila presenze. AQP, ha aggiunto, sta già intervenendo sulla distrettualizzazione della rete idrica, ottimizzando la pressione dell’acqua in tutto il paese, e portando avanti interventi sull’impianto di sollevamento e sulla rete fognaria.

 

La modernizzazione di 12 chilometri di rete idrica a servizio di 3.300 utenze e interventi incisivi sulla rete fognaria che porteranno anche alla sostituzione di un tronco e alla rifunzionalizzazione delle apparecchiature elettromeccaniche dell’impianto di sollevamento, significheranno -  ha infine concluso il vicepresidente e assessore regionale - crescita della qualità della vita di chi ha investito in una casa o di chi sceglie di villeggiare a Marina di Lesina. Significherà soprattutto un miglioramento della qualità dell’ambiente e del mare: qualità della vita delle persone e qualità ambientale sono i grandi obiettivi strategici che stiamo sostenendo passo-passo, con 340 milioni di euro sull’approvvigionamento, sulla depurazione e sulle reti idriche della provincia di Foggia.

Menu