2 ottobre 2022 - Ore 12:57

Lecce, raro esemplare di pappagallo chiuso in gabbia: scattano sequestro e denuncia

L'uomo era sprovvisto della documentazione che attestasse la legale acquisizione dell’esemplare

Il Nucleo CITES dei Carabinieri Forestali di Bari hanno sequestrato a Salice Salentino (LE) un esemplare vivente di Pappagallo Ara arlecchino, in violazione a normative internazionali, comunitarie e nazionali che regolano l’introduzione, il commercio e la detenzione di tali esemplari. 

L’esemplare era detenuto in una gabbia all’interno dell’abitazione di un cittadino della provincia leccese. Alla richiesta dei militari di una documentazione, così come previsto dalla normativa, che ne attestasse la legale acquisizione dell’esemplare, il detentore ne è risultato sprovvisto. Pertanto i Carabinieri del Nucleo CITES di Bari, che operano su tutto il territorio regionale, hanno provveduto al sequestro del pappagallo, deferendo all’Autorità Giudiziaria il possessore originario di Campi Salentina.

L’esemplare è stato affidato dai militari ad un centro della provincia di Lecce riconosciuto dal Ministero dell’Ambiente, in attesa dell’affidamento definitivo che sarà disposto dall’Autorità Scientifica CITES.

Menu