2 ottobre 2022 - Ore 11:23

Klebsiella al Perrino di Brindisi: un pool di esperti dell'Università di Foggia si occuperà delle 19 morti sospette

L’ipotesi di reato per cui si procede è omicidio colposo plurimo

Un pool di esperti dell’Università degli studi di Foggia si occuperà della questione klebsiella all’interno dell’ospedale Perrino di Brindisi. Il pm ha chiesto di far luce sulle 19 morti sospette, probabilmente causate dal batterio che colpisce le vie respiratorie.
Gli esperti analizzeranno le cartelle cliniche dei pazienti deceduti due anni fa, 13 in tutto, e degli altri sei morti da maggio a settembre del 2015.
L’ipotesi di reato per cui si procede è omicidio colposo plurimo. Gli inquirenti stanno cercando di capire se le segnalazioni riguardo i contagi da klebsiella siano partite in maniera corretta. Intanto all’interno dell’ospedale alcuni tecnici stanno sostituendo i filtri dei condizionatori nei quali si concentra il batterio.

Altri articoli

Menu