3 ottobre 2022 - Ore 08:01

Foggia, inchiesta sulla gestione del Cara: spuntano i primi indagati

I reati ipotizzati sarebbero corruzione, truffa, falso e falso in bilancio

Ci sarebbero i primi indagati nell'indagine della Procura di Foggia sulla gestione del Cara di Borgo Mezzanone. 
I reati ipotizzati sarebbero corruzione, truffa, falso e falso in bilancio. 
L’inchiesta è partita dopo che gli inquirenti, che indagavano sul fenomeno del caporalato, hanno notato che la nuova manovalanza di braccianti arrivava proprio dagli ospiti del Cara.
Per questo motivi hanno cominciato ad indagare sulle misure di sicurezza interne ed esterne del Centro di accoglienza richiedenti asilo e si sono poi concentrati sulla sua gestione.


Menu