27 settembre 2022 - Ore 23:57

Natuzzi: arriva l'accordo, contratto di solidarietà per 1400 lavoratori

Feneal Uil, Filca Cisl, Fillea Cgil: positiva l’ipotesi siglata da Confindustria

Contratto di solidarietà per 1.400 lavoratori; ritorno al lavoro, sempre in 'solidarieta», per circa 100 lavoratori ora in cassa integrazione; cigs per 309 persone, con impegno a collocarle gradualmente nelle 'newcò e azienda che anticipa la 'solidarieta»: è la bozza di accordo tra sindacati e Natuzzi raggiunta a Roma. L’ipotesi di intesa è stata raggiunta dopo cinque ore di confronto a Roma nella sede di Confindustria.
La bozza di intesa, che ora dovrà passare al vaglio dei lavoratori degli stabilimenti sparsi in Puglia e Basilicata, prevede anche il congelamento del 60% degli scatti di anzianità per i prossimi quattro anni e il blocco delle 64 ore di permessi cosiddetti 'Rol' (Riduzione orario lavoro) per l’intero periodo della solidarietà.
La parola, adesso, passa ora ai lavoratori che dovranno decidere dopo le assemblee che si terranno negli stabilimenti Natuzzi a partire dal prossimo 19 gennaio. “Un accordo positivo – secondo il Segretario nazionale della Filca Cisl, Paolo Acciai – che permette la ricollocazione di dipendenti attualmente in cassa integrazione, prevedendo da subito il ritorno al lavoro per centinaia dipendentiâ€. Di “nuove relazioni industriali che prevedono la partecipazione dei lavoratori alle strategie organizzative ed economiche dell'azienda†parla il Segretario interregionale della Filca Cisl, Crescenzo Gallo, il quale auspica la garanzia d’occupazione per tutti i dipendenti.
Menu