7 ottobre 2022 - Ore 13:32

Il tredicesimo anno della Scuola di recitazione Talìa

a scuola, che ha da poco concluso il corso professionale gratuito per attori finanziato dalla Regione Puglia, si avvia ad inaugurare il nuovo anno formativo

Dopo due anni di stallo di molte attività di formazione e la più penalizzata è stata senz’altro quella per gli attori per la sua necessità di contatto ed interazione tra i discenti, riparte a pieno regime l’attività didattica della Scuola d’arte drammatica della Puglia Talìa, con la sua storica sede in Brindisi.

Arriva al suo tredicesimo anno una delle realtà più consolidate della regione Puglia, dopo aver concluso nella precedente annualità un corso di formazione professionale gratuito assieme all’Associazione Profeta e finanziato dalla Regione Puglia, ed un corso di recitazione adulti il cui saggio ha debuttato presso il Teatro Verdi di Brindisi e devoluto in beneficenza all’ASL di Brindisi per un progetto di prevenzione ed educazione rivolto ai minori.

La scuola di recitazione Talìa nel suo percorso ha avuto come docenti personaggi illustri tra cui Eugenio Barba, Giulia Lazzarini, Sandro Lombardi, Alessandro Piva, Raffaella Giordano, Vittorio Matteucci, Edoardo Winsperare, Roberto Latini ed è diretta da Maurizio Ciccolella, attore regista, diplomato con Luca Ronconi presso la Scuola di recitazione del Piccolo Teatro di Milano. 

Una ripartenza che resta ispirata agli obiettivi culturali principali che il progetto aveva già alla sua origine: offrire una formazione di qualità nel campo della recitazione teatrale a cui negli anni si è aggiunta quella cinematografica, non solo per uno specifico interesse, ma anche per la notevole implementazione del settore nella regione Puglia, ambito offre agli alunni nuove possibilità di lavoro e di confronto, spesso di altissimo profilo professionale.L’1 ottobre grazie alla collaborazione con l’IC Cappuccini di Brindisi, la Scuola Talìa riapre le porte ai corsi di formazione per bambini, adolescenti ed adulti con una impostazione volta alla pratica attoriale. Gli alunni e le alunne saranno collocate fin da subito in contesti performativi con l’obiettivo di produrre uno spettacolo, che sarà devoluto sempre in beneficenza ed un cortometraggio. Quest’ultimo sarà proposto nei maggiori festival internazionali del cinema breve.

Novità dell’anno 2022-2023 sarà la docenza del video designer e videomaker professionista Aristide Lodeto e la collaborazione di un giovane tutor Marco Sternativo, esperto di multimedialità e comunicazione, col quale la scuola sta progettando la realizzazione di uno storytelling del percorso formativo, che sarà anche un documento sui metodi di insegnamento nel settore spettacolo.

Alla scuola è stato inoltre rinnovato il patrocinio del Teatro Pubblico Pugliese, Consorzio regionale per le Arti e la Cultura.

Maggiori informazioni sono reperibili su www.scuolatalia.it ovvero possono essere richieste alla e mail scuolatalia@gmail.com

Menu