7 ottobre 2022 - Ore 15:28

Al via “GeoEventi”, il bando per la promozione del patrimonio geologico con il coinvolgimento di amministrazioni e associazioni

Candidatura a Geoparco UNESCO

Foto Giuseppe Carlucci

Promuovere la geodiversità del Parco Nazionale dell’Alta Murgia, un patrimonio raro con forme carsiche di interesse scientifico, richiamo estetico e valore educativo, che ne fanno un territorio candidato alla rete UNESCO dei Geoparchi. È l’obiettivo di “GeoEventi”, un bando che l’ente Parco rivolge alle amministrazioni e associazioni dell’Alta Murgia, coinvolgendole attivamente nella valorizzazione dei luoghi che raccontano l’evoluzione della Terra, come la superficie a impronte di dinosauro nel territorio di Altamura, le due doline Pulo e Pulicchio, le tante grotte, lame e inghiottitoi che punteggiano questo lembo di terra.

“GeoEventi” mira ad acquisire proposte per l’ideazione, la promozione e l’organizzazione di iniziative da svolgersi nel territorio del Parco, nei suoi comuni e nelle aree contigue che comprendono anche i territori di Laterza e Acquaviva. Soggetti pubblici e privati sono chiamati a presentare idee e a realizzarle con il contributo dell’ente, nell’arco temporale di un anno. La tipologia di eventi include la progettazione di itinerari, incontri e laboratori per la scoperta e valorizzazione del patrimonio geologico, naturalistico e storico culturale, materiale e immateriale; la promozione dei prodotti tipici in relazione alla geodiversità e la realizzazione di attività artistiche e culturali innovative come performance, installazioni e reading.

«Un ulteriore tassello nell’iter di candidatura a Geoparco – ha dichiarato il presidente Francesco Tarantini – “GeoEventi” vuole promuovere la geodiversità con attività educative e divulgative, in un circolo virtuoso che coinvolge amministrazioni e associazioni che a loro volta coinvolgeranno cittadini e visitatori. Il bando si inserisce in un più ampio percorso di valorizzazione del nostro territorio, che vede azioni per migliorarne la fruibilità e dare lustro al patrimonio di geositi, tra cui la realizzazione di un video che avrà per testimonial Luigi Bignami. È ormai prossimo l’arrivo dei valutatori UNESCO – conclude Tarantini – e stiamo lavorando senza sosta affinché il territorio si pronto ad accoglierli

La selezione delle proposte terrà conto della capacità delle iniziative di mettere in rete idee e competenze, coinvolgendo più associazioni, enti e scuole nella fase di attuazione. I criteri di scelta includono la produzione di materiale divulgativo e di sensibilizzazione che descriva in modo semplice la geodiversità del Parco, il coinvolgimento di soggetti esperti (geologo, naturalista ecc.) nello svolgimento dell’evento, il suo essere accessibile ai diversamente abili e l’uso di materiali e attrezzature a basso impatto ambientale.

Alle iniziative selezionate sarà riconosciuto un contributo economico fino a un massimo di € 5.000,00 e non superiore al 30% delle spese preventivate, finanziando per intero eventuali eventi ritenuti più meritevoli. Le proposte dovranno pervenire via PEC entro il prossimo 10 ottobre. Il bando è disponibile sul sito del Parco a questo link: https://www.parcoaltamurgia.it/index.php/bandi-avvisi/2442-avviso-pubblico-27.

Altri articoli

Menu