5 ottobre 2022 - Ore 08:36

Risorse Umane: la chiave per il successo aziendale

Il successo di un’azienda dipende da molti fattori, primo fra tutti il capitale umano. Un imprenditore, infatti, può possedere le migliori caratteristiche e capacità in termini di competenze, creatività e lungimiranza, ma se non è circondato da una forza lavoro in grado di concretizzare tutti questi aspetti, può vedere sfumata la propria crescita aziendale sia a livello di produttività che per ciò che concerne il raggiungimento degli obiettivi prefissati a medio e lungo termine. 

Per questo, ormai da moltissimi anni, il ruolo centrale all’interno dell’azienda è rappresentato dalla risorse umane e dal dipartimento che si occupa della loro gestione, che può essere sintetizzata nella figura del responsabile, o manager HR.

Cosa fanno le risorse umane e la loro importanza

Il team che si occupa delle risorse umane, capitanato, come dicevamo, dal manager HR, acronimo che rimanda al termine anglosassone Human Resources, svolge alcune funzioni fondamentali che non attengono unicamente all’operatività quotidiana dell’azienda. 

Oltre a indicare ed assegnare quotidianamente, mensilmente o annualmente le mansioni alle persone coinvolte, il dipartimento HR si occupa di portare a termine altre attività che allo stesso modo convergono al successo della società. In primis sono impegnate nel lungo e delicato processo di reclutamento e selezione delle nuove figure da assumere, attraverso una profonda e accurata analisi delle candidature pervenutegli, sulla base delle posizioni che sono ricercate in quel momento. Questa fase, come intuibile, è essenziale in quanto una scelta erronea può compromettere alcuni processi centrali dell’azienda, generando un effetto a catena anche nelle altre divisioni. Individuata con attenzione la persona da coinvolgere nell’azienda, è necessario poi attuare le azioni necessarie affinché il nuovo assunto possa integrarsi velocemente con il resto del personale, formandolo in maniera totale ed efficace e rendendolo capaci di lavorare in autonomia in breve tempo. 

A questo poi si aggiungono tutta una seria di mansioni che in un primo momento potrebbero sembrare marginali ma che nei fatti hanno la stessa importanza di quelle che riteniamo essere prioritarie. Dalla organizzazione e indicazione del piano ferie e delle assenze, alla gestione degli aspetti legali, passando per la raccolta e controllo della documentazione e il giusto coordinamento della forza lavoro, così come l’elaborazione delle buste paga e il controllo della produttività dei dipendenti, il manager HR è incessantemente impegnato nel rendere l’azienda un luogo nel quale ogni persona o team lavora  armoniosamente per la realizzazione delle strategie societarie e il raggiungimento degli obiettivi. 

Mettere al centro i dipendenti

Anche il lato umano, ovviamente, non deve essere tralasciato. Una comunicazione completa e trasparente e il monitoraggio costante del livello di soddisfazione dei dipendenti e del loro stato d’animo sono la chiave per il buon andamento aziendale. Per questo il dipartimento delle risorse umane deve essere in grado di empatizzare con i lavoratori, risolvere le eventuali controversie e conoscere pienamente ogni singola situazione personale o interna ai vari team.

Grande importanza risiede anche nella capacità di arricchire il loro bagaglio di esperienze e competenze. Il lavoratore, infatti, non deve essere inteso come un semplice ingranaggio di una macchina infermabile, ma, diversamente, come un elemento che trae beneficio nel far parte di una realtà imprenditoriale in grado di migliorarlo sotto ogni punto di vista, lavorativo, curriculare, relazionale e a livello di performance, attentamente monitorate e approfondite così da porre in essere gli eventuali correttivi. 

In questo senso è fondamentale che il capitale umano si senta realmente coinvolto all’interno dell’azienda, rendendolo partecipe della mission e della vision, facendolo sentire importante, al pari anche di coloro che ricoprono posizioni di comando, sottolineando la rilevanza del suo lavoro e comunicando in maniera esaustiva e limpida tutti gli aspetti dei quali deve venire a conoscenza, cosicché possa migliorare il suo livello di soddisfazione e soprattutto di lealtà e fiducia nei confronti del datore di lavoro e dell’azienda nella sua interezza.

 

Menu