3 Dicembre 2022 - Ore
Enogastronomia

World Market by Fossi, ritorna il giro del mondo del gusto

Dopo il successo della prima esperienza torna il viaggio tra i sapori del mondo in terra d’Otranto: 5 continenti per 5 finger food preparati dallo chef giramondo Ivan Tronci e dallo chef di Fossi, bar e cucina Stefano Lombardi

Se è vero che come dice Milan Kundera “La nostalgia è la sofferenza provocata dal desiderio inappagato di ritornare”, allora non è giusto che ritorni, il viaggio tra i sapori del mondo. Dopo il grande successo della prima serata, si ripete l’evento organizzato da Fossi, bar e cucina, in collaborazione con il noto blog di cucina chef&maitre: il World Market Fossi si terrà martedì 31 agosto, a partire dalle 20.30, sempre all’interno di Fossi, bar e cucina in via delle Torri a Otranto.

Nuovo giro, nuovi sapori scientemente creati dall’ambasciatore della cucina italiana di chef&maitre nel mondo, Ivan Tronci e dallo chef di Fossi, Stefano Lombardi da provare insieme ai drink in abbinamento preparati dallo staff del bar Fossi composto da Sergio Molokai e Gaia Falconieri. Si tratta di un nuovo poker di sapori certamente vincente che attraverserà come da format, i 5 continenti. Il menu verrà realizzato dalle mani sapienti degli chef, grazie a prodotti e tecniche dei Paesi di appartenenza, che verranno utilizzati con grande rispetto e riverenza.

La colonna sonora della serata sarà affidata ancora una volta a Raffy Dj che, per ogni sapore, sceglierà una musica adatta per consentire agli ospiti di atterrare completamente nel continente di riferimento e vivere una serata unica.  Il viaggio degustazione attraverso il mondo parte dall’Europa con una misteriosa sfera tricolore, farà un salto in Oceania con dei divertenti e freschi lolly pop, il viaggio riprende verso l’America latina con il ceviche per poi prendere il volo verso l’Asia con l’assaggio del pad thai, si concluderà nell’Africa occidentale con una ricca cachupa.

Ivan Tronci, noto come lo chef giramondo, è giovanissimo classe ’86 è nato e vissuto fino a 19 anni ad Otranto. Si guadagna questo appellativo grazie alle esperienze raccolte tra i ristoranti più conosciuti al mondo per un totale di 29 stati e 4 continenti. La sua passione è la cucina ‘fisica’ ma soprattutto la cucina naturale, utilizza l’azoto liquido per creare delle nevi, lavora con la liofilizzazione, crea delle salse con la distillazione e la fermentazione, infine ha affinato il metodo di lavorazione di sotto olii e sotto aceti. Il suo metodo, oltre ad essere innovativo e creativo è anche salutare, sempre presenti nelle sue ricette erbe, cereali, ortaggi con l’obiettivo di realizzare piatti con forti proprietà benefiche.

Stefano Lombardi, chef leccese nato nel 1987. Si avvicina da piccolo alla tradizione culinaria pugliese e lombarda. Intraprende il suo percorso di studi professionali alberghieri a Lecce e affina le sue conoscenze frequentando corsi di potenziamento, come quelli di panificazione e pizzeria, estetica d’impiattamento, pasticceria, catering e banqueting. Il suo stile coniuga tradizione e innovazione, unendo le materie prime locali alle tecniche più innovative usate oggi in cucina (come la cucina molecolare), rivisitando ricette, riscoprendo sapori antichi e combinandoli in modo nuovo e inaspettato. Il risultato è un incrocio fra vecchio e nuovo, alla costante ricerca del bilanciamento perfetto tra elementi.

Fossi, bar e cucina

Il nuovo bar ristorante ad Otranto prende il nome dalla storia “Li fossi” è infatti il termine dialettale salentino per indicare i fossati del Castello Aragonese, riaperti da poco alla fruizione pubblica. È accanto alla storia infatti che si colloca questo luogo che unisce il nuovo modo di fare ristorazione alle tradizioni più antiche. Non solo piatti in cui i prodotti tipici fanno capolino tra ingredienti e lavorazioni moderne, ma anche un’accoglienza familiare che vuole far sentire il cliente come a casa propria, con la comodità di accomodarsi su un divano o al tavolo, mangiare un primo piatto, un’ottima pizza o una portata unica accompagnata da un drink o da un buon vino. La moussaka otrantina, il fish & chips con la panatura di tarallo sono solo alcuni dei piatti pensati per il menu di Fossi, bar e cucina da accompagnare a dei drink creati per una clientela curiosa ma esigente come il Coco Fizz e il Se fossi uno spritz. Fossi, bar e cucina è in via delle Torri 9 ad Otranto, aperto tutti i giorni la sera. 

© Riproduzione riservata

Altro in Enogastronomia

Altri Articoli di

Menu