24 Aprile 2024 - Ore
Cultura e Spettacolo

Bari, mascherine e pochi invitati: ecco il primo matrimonio celebrato durante la fase 2

Alle nozze di Michele e Rossella, entrambi 25enni dipendenti pubblici, hanno partecipato dieci familiari, oltre ai due testimoni

Michele e Rossella sono i primi sposi baresi ad essersi giurati amore eterno con le nuove regole anti-covid del Comune di Bari che consentono da oggi a un numero limitato di invitati di assistere al fatidico “sì”. Il rito civile è stato celebrato dal sindaco Decaro nel Municipio 1.
“T orna il calore degli amici e della famiglia ad accompagnare il rito civile del matrimonio – ha dichiarato il primo cittadino -. Non ci possono essere ancora tutti, dobbiamo avere le mascherine, usare gel igienizzante e rispettare molte regole, ma piano piano stiamo tornando a vivere la bellezza di momenti come questo. Dopo la frase di rito, con un pizzico di emozione, ho detto a Michele e Rosa “Adesso che appartenete allo stesso nucleo familiare, mantenendo le distanze dagli altri, nel rispetto delle linee guida, lo sposo può baciare la sposa.”

 

Dopo i mesi di lockdown il Comune ha permesso di tornare a celebrare matrimoni e unioni civili con parenti e amici, limitando gli accessi e imponendo igienizzazione delle mani, mascherine e distanza interpersonale. Alle nozze di Michele e Rossella, entrambi 25enni dipendenti pubblici, hanno partecipato dieci familiari, oltre ai due testimoni. Tutti gli invitati erano seduti su sedie alternate e indossavano mascherine, compresi gli sposi che le hanno tolte solo al momento del bacio finale. 

© Riproduzione riservata

Altro in Cultura e Spettacolo

Ultimi correlati per tag

Altri Articoli di

Menu