2 Dicembre 2022 - Ore
Politica

Puglia, accesso a internet per famiglie meno abbienti. Paolicelli: ‘Passo in avanti verso l’inclusione sociale’

Una legge che ha come obiettivo quello di superare il 'digital divide'

Il Consiglio regionale della Puglia ha approvato all’unanimità la proposta di legge, presentata dal Consigliere regionale PD Francesco Paolicelli, già votata con parere unanime in IV e in III Commissione consiliare. La legge prevede l’accesso ad internet per tutti i cittadini con l’obiettivo di superare il “digital divide”, cioè il cosiddetto “divario digitale”, che può penalizzare le famiglie più fragili, economicamente e socialmente a rischio esclusione.
“Credo oggi il Consiglio regionale abbia scritto una bella pagina politica – ha commentato il Francesco Paolicelli, presidente della quarta commissione – in questi mesi abbiamo portato avanti questo percorso con convinzione, insieme ai consiglieri Caracciolo e Di Gregorio, mettendo d’accordo diverse forze politiche. L’accesso a internet è ormai condizione necessaria per la vita di ciascuno di noi, per questo riteniamo nostro compito, come rappresentanti delle istituzioni, fare in modo che tutti i cittadini possano avere le stesse possibilità senza distinzione di reddito” ha sottolineato Paolicelli.
“La legge impegnerà la Regione a garantire fondi per l’abbonamento internet che saranno a disposizione dei nuclei familiari più esposti a rischio esclusione digitale per condizioni economiche, sociali o perché residenti in zone a bassa diffusione di banda larga.
Saranno inoltre stanziati 400mila euro per la prima annualità con l’obiettivo di incentivare attività di formazione e di diffusione delle competenze digitali. Perché gli incentivi da soli non bastano, servono competenze. E la nostra Regione ha tutte le carte in regola per centrare l’obiettivo”.

© Riproduzione riservata

Altro in Politica

Altri Articoli di

Menu