13 Aprile 2024 - Ore
Donna

‘Zero a Zero’, pensando alle solitudini ed alle differenze di genere

Giraffa Onlus con Daniela Baldassarra nel Carcere di Bari il 1 ottobre

La Puglia ha ricordato per il terzo anno consecutivo la Giornata Regionale contro le solitudini (ideata nel 2012 dalla drammaturga Daniela Baldassarra ed istituita da Regione Puglia – Assessorato al Welfare, su richiesta di Giraffa Onlus, e Ufficio della Consigliera regionale di Parità). Lo ha fatto presentando una iniziativa che si svolgerà il prossimo 1 Ottobre nella Casa Circondariale di Bari con l’Anteprima dello spettacolo teatrale “Zero a Zero”, che andrà in scena all’interno del carcere.
“Giraffa Onlus ha deciso di promuovere nuovamente l’Anteprima del nuovo spettacolo della drammaturga pugliese all’interno del Carcere – ha detto ai giornalisti la presidente Maria Pia Vigilante – poiché spesso rappresenta il luogo per eccellenza ove donne e uomini sentono in maniera forte la solitudine. Spesso le condizioni dei detenuti, più che rendere effettivamente rieducativa la pena, rischiano di accrescere divari sociali e solitudini”.
Alla Giornata Regionale ha aderito l’Assessorato al Welfare del Comune di Bari con l’assessora Francesca Bottalico, l’Ufficio della Consigliera Regionale di parità, con la supplente Teresa Zaccaria, l’Associazione Nazionale Magistrati.
“Zero a Zero – ci spiega l’autrice Daniela Baldassarra – esattamente è uno ‘sproloquio’ sulle differenze di genere, un discorso apparentemente incoerente e inconcludente che racconta, con un linguaggio tagliente e irriverente, la “guerra dei sessi”, l’incomunicabilità tra uomini e donne e le loro conseguenti solitudini. Protagonista una donna: moglie delusa, casalinga frustrata, madre mancata, femme fatale improvvisata. Co-protagonisti ovviamente gli uomini, con le loro manie, e schiavi dei loro pregiudizi. Ma, al di là delle apparenze, la morale più profonda di questo spettacolo punta all’idea di complementarietà e di amore”.
Giraffa Onlus è impegnata sul territorio a dare vita ad un’azione coordinata di difesa e di sostengo alle donne vittime di violenza in tute le sue declinazioni (violenza sessuale, psicologica, economica, mobbing sul luogo di lavoro, maltrattamenti in famiglia, mutilazioni genitali femminili, tratta delle donne a fine di sfruttamento sessuale, lavorativo ecc.), per condividere un percorso di fuoriuscita dalla violenza e dall’emarginazione. Il numero di telefono attivo per segnalazioni e denunce è il 1522.

“Zero a Zero”
1 ottobre ore 15.00
CASA CIRCONDARIALE DI BARI

© Riproduzione riservata

Altro in Donna

Ultimi correlati per tag

Altri Articoli di

Menu