12 Aprile 2024 - Ore
Enogastronomia

Presentata la Guida agli oli extravergine d’oliva 2014

La Guida suggella lo storico connubio fra la gastronomia pugliese e il territorio

La cucina a vista da un lato, libri e prodotti tipici dall’altro. È in questa golosa e accogliente cornice barese, sede della casa editrice Tirsomedia, che si è svolta la presentazione della Guida agli Oli Extravergine di oliva di Puglia, giunta quest’anno alla settima edizione. La Guida suggella lo storico connubio fra la gastronomia pugliese e il territorio, promuovendo uno dei prodotti di punta del paniere agroalimentare della regione: l’olio extravergine di oliva. La pubblicazione – distribuita in edicola e in libreria – registra il continuo miglioramento qualitativo della produzione pugliese, che resta saldamente ai vertici mondiali in termini di volumi. Le degustazioni sono state curate dal giornalista e critico enogastronomico Pasquale Porcelli, che ha sottolineato come dalla pubblicazione, nonostante alcuni fattori sfavorevoli per il comparto olivicolo regionale, emerge come la Puglia sia una regione dall’enorme potenziale qualitativo e quantitativo che anche quest’anno conferma la sua innata vocazione olivicola regalando prodotti di tutto rispetto.
Novità 2014 della guida, ideata e curata da VITTORIA CISONNO, è l’inserimento delle strutture premiate negli anni da “LA PUGLIA È SERVITA”, storica pubblicazione Tirsomedia che ha recentemente celebrato la maggiore età con la diciottesima edizione. Infatti, gli oli segnalati nella guida sono stati esaltati dalle ricette offerte dai prestigosi chef dei ristoranti e delle strutture ricettive premiate negli anni, in un’armonia di tradizione, gusto e tipicità che valorizza
l’eccellente qualità degli oli extravergine d’oliva di Puglia.

Attraverso le pagine dedicate ai territori di produzione a Denominazione di Origine Protetta, inoltre, si possono apprezzare anche gli aspetti più squisitamente storici e culturali legati all’enogastronomia pugliese e all’ulivo, vero e proprio simbolo anche paesaggistico della regione. Si conferma per l’edizione 2014 la disponibilità della guida anche in formato digitale, grazie alla nuova app gratuita scaricabile per Android e Apple per avere sempre accesso alle eccellenze olearie di
Puglia sul proprio smartphone, tablet e computer.

Nel corso dell’evento tra gli illustri ospiti, anche l’assessore alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia FABRIZIO NARDONI, che ha consegnato gli attestati di merito _EXTRA-TOP__ _alle 18 aziende il cui
olio si è fatto particolarmente apprezzare per le straordinarie qualità organolettiche e per la capacità di racchiudere le
peculiarità – gusto, cultura, tradizioni – dei territori in cui nascono. A chiusura della presentazione, non sono mancati assaggi di _finger food_ a base di extravergine di Puglia.

Presenti gli chef: Domenico Cilenti, _Porta di Basso_, (Peschici -Fg); Giuseppina Falco/Rosario Di Donna, _U’ Vulesce_ (Cerignola -FG); Antonio Di Nunno, _Locanda di Nunno (_Canosa -Fg); Beppe Schino, _Perbacco_(Bari); Pietro Zito, _Antichi Sapori_ (Montegrosso – Andria -Bt); Felice Sgarra, _Umami_ (Andria -Bt); Gacomo Bianchi/Mino De Bari,_L’Osteria di Chichibìo_ (Polignano a mare -Ba); Pietro Carlone,_Osteria Cantina Brandi_ (Minervino Murge – Ba); Michele Rotondo,
_Masseria Petrino_ (Palagiano – Ta); Elsa, Maria e Assunta, _Alogne_(Cursi – Le). Ideata per soddisfare le esigenze di un mercato vasto ed eterogeneo, la “Guida agli oli extravergine di oliva di Puglia” si propone come uno strumento, agile e dettagliato, che premia la qualità, la ricercatezza e la versatilità dell’”oro verde” pugliese.

© Riproduzione riservata

Altro in Enogastronomia

Ultimi correlati per tag

Altri Articoli di

Menu