21 Aprile 2024 - Ore
Cronaca

Omicidio Sarah Scazzi, la Cassazione conferma l’ergastolo per Cosima e Sabrina

La I sezione penale della Cassazione ha anche confermato la condanna a otto anni per Michele Misseri per la soppressione del cadavere

La Cassazione ha confermato l’ergastolo per Sabrina Misseri e sua madre Cosima Serrano, accusate dell’omicidio di Sarah Scazzi.

La I sezione penale della Cassazione ha anche confermato la condanna a otto anni per Michele Misseri per la soppressione del cadavere di Sarah Scazzi, morta ad Avetrana il 26 agosto 2010. La Corte ha poi ritoccato al ribasso di un anno la pena per il fratello di Michele, Carmine Misseri, riducendola a quattro anni e 11 mesi.

Ieri Fulvio Baldi, procuratore generale, aveva chiesto il rigetto dei ricorsi di tutti gli imputati, anche di Michele e Carmine Misseri per la soppressione del cadavere.
Secondo il procuratore Sabrina accusava sua cugina di “aver contribuito alla fine della storia con Ivano Russo” e sua madre avrebbe appoggiato questa convinzione. Le due donne avrebbero dato ordine a Michele Misseri di disfarsi del corpo. 


© Riproduzione riservata

Altro in Cronaca

Ultimi correlati per tag

Altri Articoli di

Menu