21 Maggio 2024 - Ore
Cronaca

Foggia, anziano ucciso a pugni. Un arresto

In manette un vicino di casa della vittima

A tradirlo e’ stata la preoccupazione ossessiva per l’esito delle indagini, tra cui possibili intercettazioni in corso a suo carico, per il contenuto delle dichiarazioni che l’ex moglie e il figlio, convocati dai carabinieri, avrebbero potuto rendere e la loro conoscenza di dettagli dell’accaduto che solo l’indagato avrebbe potuto riferirgli. I carabinieri della Compagnia di Vico del Gargano, in provincia di Foggia, hanno individuato e arrestato, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale del capoluogo dauno, il presunto autore dell’aggressione a un uomo di 75 anni, Giuseppe Fusillo, avvenuta a Carpino, in piazza del Popolo, nel pomeriggio del 25 agosto del 2013.
La vittima, trasportata all’ospedale ‘Casa Sollievo della Sofferenza’ di San Giovanni Rotondo, e ricoverata nel reparto di rianimazione in prognosi riservata a causa del grave trauma cranico subito, a ottobre fu trasferita nel centro di riabilitazione ‘Fondazione Padre Alberto Mileno’ a Vasto, in provincia di Chieti, dove morì l’11 novembre. Agli arresti e’ finito un suo vicino di casa Antonio Di Viesti, 48 anni, residente a Santa Venerina (Catania), accusato di omicidio volontario. I soccorritori del 118 trovarono Fusillo per terra coperto di sangue e incosciente. Era stato colpito da una scarica di pugni. L’autopsia ha stabilito che a causare la morte e’ stata una insufficienza cardio respiratoria acuta, dovuta all’edema cerebrale, rilevando quindi un nesso tra il decesso ed il grave trauma riportato ad agosto.

© Riproduzione riservata

Altro in Cronaca

Ultimi correlati per tag

Altri Articoli di

Menu