19 Maggio 2024 - Ore
News

Tutto talmente instant…

Tutti sanno, tutti condividono

Un tempo per capire, un tempo talmente breve che se non fuggi con l’attimo sei già perso, un tempo liquido di perpetuo e trafelante presente, in cui tutto è assolutamente instant e la nostra identità di persone, quotidianamente costruita su un progetto di vita, può essere assemblata e disassemblata in modo intermittente e sempre nuovo, nel bene e nel male, attraverso nuovi linguaggi sempre diversi, dove i disegni vengono incapsulati nelle foto, la parola risucchiata dall’immagine.
L’umore e il pensiero di un momento si materializzano in hashtag universali.Tutti sanno, tutti condividono. Mi ha sempre affascinata la parola INSTANT e l’uso che se ne fa nel linguaggio quotidiano, dalla sfera politica a quella individuale e perfino alimentare: instant poll, instant book, instant coffee. E poi anche Instagram, che ne contiene la radice e riguarda le foto e i selfie, quegli attimi rubati alla vita che scorre per immortalarla, mentre tutto ciò che ci circonda è nello stesso momento presente, pronto, prossimo e urgente così come nell’etimologia che il glossario inglese ci restituisce. Ma come poter ritrovare tutti questi significati e tanta immediatezza in un unico termine, talmente veloce e talmente potente? La risposta è nella sperimentazione di tutti i nuovi segni grafici e virtuali che ci attraversano: le icone, i tag, i frame, i poke, testimonianza di un tempo che si muove fugace e che vuole essere inseguito, raggomitolato, ricordato e intrappolato. Accade allora di ritrovarsi a vivere da adulti in una striscia dei Peanuts di Charles Schults, con tante domande nella testa e un bel mucchietto di farfalle nello stomaco. Pur nell’urgenza di stare al passo con i tempi e con tutti i nuovi linguaggi che puntualmente ci sollecitano ad essere sempre più social-sharing, basterà forse aggiungere un ritmo un po’ swing e un po’ pop per riconoscersi, il bisogno/piacere, almeno ogni tanto, di fermarsi a prender fiato sulle pagine di un libro che ti riporti dritto dritto all’appuntamento con quella parte di te che avevi un po’ perso, così, nel bel mezzo di un sogno, con un bel colpo secco!

Letture consigliate: Francesca Palumbo ‘La vita è un colpo secco’ ed. Atmosphere
Soundtrack consigliato: Groove Armada ‘At the river’

© Riproduzione riservata

Altro in News

Ultimi correlati per tag

Altri Articoli di

Menu