29 Novembre 2022 - Ore
Psicologia

L’altra faccia del selfie

La moda avrà un boom quest'estate

Il selfie ovvero l’autoscatto eseguito con il braccio tenuto teso o attraverso uno specchio con un palmare, una fotocamera digitale o un telefono cellulare, è diventato oggi una vera e propria moda e le sue immagini spesso vengono pubblicate sui siti di social networking. Tale moda, apparentemente innocua, ha lanciato nel 2013 il Thigh Gap Selfie, lo scatto fotografico dello spazio tra le due cosce, atto a testimoniare la magrezza della ragazza che si fotografa. Per l’estate 2014 si preannuncia una nuova e pericolosa tendenza, quella del Bikini Bridge Selfie ovvero lo scatto fotografico dello spazio che si crea tra le anche e i bordi dello slip del bikini quando si è sdraiati: quanto più il ponte è alto, indice che il ventre è molto piatto, tanto più si è ammirati e imitati. Si tratta a quanto pare di una moda che le star di tutto il mondo stanno diffondendo da mesi e che avrà il suo boom proprio quest’estate. Anche sui social il Bikini Bridge impera. Su Twitter e Instagram il suo hashtag #biikinibridge sta spopolando e su Facebook ha raggiunto già più di 9.000 like. Nata nel 2012, questa moda è stata fin da subito accusata di promuovere l’eccessiva magrezza e quindi l’anoressia. Il dato inquietante è che le star, facilmente emulate dalle loro fan, pur di far tendenza, non si preoccupano affatto della gravità di promuovere tali pericolosi comportamenti.

© Riproduzione riservata

Altro in Psicologia

Ultimi correlati per tag

Altri Articoli di

Menu