20 Luglio 2024 - Ore
Cronaca

Sesso con minori, per un pugliese su due è ‘accettabile’

Lo rivela Ipsos. E c'è chi usa Internet per colmare il vuoto affettivo della vita reale

Da non credersi. Per un pugliese su due (47%) l’incontro sessuale tra un minore e un adulto è ritenuto “accettabile”. 
Lo dice una ricerca nazionale Ipsos per “Save the Children” su ‘Le interazioni sessuali adulti-minori a partire da Internet’, in occasione del Safer Internet Day 2014, la giornata dedicata dalla Commissione europea alla sensibilizzazione dei più giovani ad un uso corretto e consapevole della rete.
Dalla ricerca emerge inoltre che il 58% degli intervistati, dato più alto a livello nazionale, attribuisce agli adulti la responsabilità dell’iniziativa di contatto nell’interazione con un adolescente, ma secondo il 38% anche gli adolescenti hanno una parte attiva nell’iniziativa del contatto. Il 32% degli adulti pugliesi considera infatti i ragazzi più disinvolti nell’approccio con loro, e sessualmente più precoci, e per due intervistati su 100 la relazione sessuale con un adulto potrebbe addirittura essere formativa per il minore.
Secondo Ipsos, più della metà dei pugliesi si affaccia alla rete per colmare un importante vuoto relazionale e affettivo della vita reale: il 58% dei pugliesi dichiara di utilizzare il web – soprattutto i social network – per conoscere persone disponibili a fare amicizia o ad intrattenere un rapporto di affetto o amore. Il 29% degli adulti pugliesi ha infatti tra i propri contatti adolescenti che non conosce personalmente. La stragrande maggioranza (90%) pensa che le interazioni sessuali tra adulti e adolescenti siano diffuse e trovino in Internet il principale strumento per iniziare e sviluppare la relazione, che può sfociare nell’incontro fisico. Solo uno su 10 attribuisce la responsabilità dell’iniziativa di contatto esclusivamente agli adolescenti.

© Riproduzione riservata

Altro in Cronaca

Ultimi correlati per tag

Altri Articoli di

Menu