5 Febbraio 2023 - Ore
Esperienze di vita

Babbo Natale: da San Nicola alle origini di un mito

La sua vera storia nasce da un santo, San Nicola

Babbo Natale, Santa Claus, Nonno Gelo, Papà Noel, Uomo di Natale comunque lo si chiami, altri non è che il buon San Nicola. Da secoli ha intriso di leggende e tradizioni tanti Paesi nel mondo, diventando un’icona universale. Tutti i bambini amano questo omone allegro dalla lunga barba bianca che dal Polo Nord, viaggiando sua una grande slitta trainata da renne, porta regali nella notte tra il 24 e il 25 dicembre. Ma non tutti sanno che la storia vera e meno leggendaria di questo caro personaggio nasce dalla vita di un Santo, San Nicola Vescovo di Myra, fiorente cittadina dell’attuale Turchia in Asia Minore. Si narra sia nato intorno al 260 d.c. a Pàtara in Licia, da genitori benestanti che, se pur lasciandogli un grande patrimonio in eredità, lo resero prematuramente orfano. Vissuto in collegio, sin da bambino si mostrò caritatevole ed osservante delle regole fino a divenire, da adulto, un grande difensore della fede cristiana. La sua devozione lo portò a subire numerose persecuzioni, addirittura imprigionato e, una volta devoluto l’intero patrimonio in opere di bene, decise di prendere i voti per dedicare la sua esistenza al Signore. Dopo la morte, avvenuta il 6 di dicembre intorno al 340 d.c., le spoglie del Santo rimasero nella città di Myra fino al 9 maggio del 1087, data in cui alcuni marinai a lui devoti, giunti in terra d’Oriente, trafugarono le preziose ossa, scippandole dalle mani dei pagani, per portarle trionfalmente nella città di Bari. San Nicola nei secoli è divenuta la figura religiosa più popolare e venerata al mondo tanto che molte città, come Bari, e intere nazioni, come la Russia, lo hanno eletto loro Santo Patrono. Tra il  secolo 1087 e il 1100 nella città di Bari  venne eretta una maestosa Basilica, ove ancora oggi nella cripta, il Santo Sepolcro divenuto nei secoli una fondamentale meta di pellegrinaggio, riposano le reliquie del Santo. Resta però da spiegare come il Vescovo di Myra, la cui potenza ha permesso l’unione tra la Chiesa Cristiana a quella Ortodossa, si sia trasfuso nella figura fiabesca, e per tanti pagana, del “Babbo Natale”. Tra gli innumerevoli miracoli compiuti dal Santo, per questo definito Taumaturgo, si narra di quando resuscitò tre ragazzini che, uccisi dal proprietario di una locanda e fatti a pezzi, erano sul punto di essere serviti sulla tavola di ignari commensali. Il prodigio lo rese protettore dei bambini e per secoli furono celebrate feste nel giorno della sua morte, il 6 dicembre, accompagnate dalla consuetudine di offrire doni. In seguito la chiesa cattolica decise di associare tale tradizione alla celebrazione del Santo Natale, il 25 dicembre, accostandola all’avvento del Bambino Gesù.  Il culto di San Nicola nel medioevo si diffuse nel nord Europa e ogni popolo, compresi i paesi anglosassoni, pur conservando le caratteristiche importanti del Santo, una su tutte quella di difensore dei più deboli, lo adattarono alla propria cultura con le più diverse denominazioni. La tradizione si diffuse anche  nel Nuovo Mondo portata dagli immigrati nordeuropei negli Stati Uniti e nel Canada dove però l’immagine di San Nicola, dai tradizionali abiti di vescovo, venne presto privata dei simboli prettamente religiosi, decretando così la nascita di un personaggio piuttosto folkloristico, vestito di rosso e con l’immancabile sacco colmo di regali. La straordinaria leggenda si impregna così di una forte valenza consumistica, la cui volontà è dettata dagli interessi pubblicitari e commerciali di una grossa industria di bibite americana, la Coca Cola. I più idealisti  e amanti dei miti  possono sperare di incontrare il fantastico Babbo Natale nel paese di Rovaniemi in Lapponia, nel delizioso villaggio dove vive e dove ospita sempre  centinaia di visitatori provenienti da ogni parte del mondo. Un luogo immaginario dove le favole diventano realtà e gli adulti possono tornare a sentirsi bambini.

© Riproduzione riservata

Altro in Esperienze di vita

Ultimi correlati per tag

Altri Articoli di

Menu