29 Gennaio 2023 - Ore
Istruzione / Sviluppo e Lavoro

Politecnico di Bari, immatricolazioni in aumento e nuovi corsi di laurea su ‘Industria 4.0’ (VIDEO)

Il rettore Di Sciascio durante la cerimonia di inaugurazione dell'anno accademico: 'Abbiamo fatto moltissimo con pochissimo'

Immatricolazioni in aumento, così come i dati assunzionali e le opportunità per gli studenti appena laureati. Si apre con numeri positivi l’anno accademico 2016-2017 del Politecnico di Bari. La cerimonia di inaugurazione, presenziata dai rettori delle università pugliesi e dagli esponenti politici del territorio, è stata l’occasione per stilare un bilancio delle attività organizzate nell’ultimo anno e parlare dei nuovi progetti per il futuro.

“I numeri ci premiamo su vari fronti – ha dichiarato il Rettore del Politecnico di Bari, Eugenio Di Sciascio, durante il suo intervento –  dimostrando che abbiamo fatto moltissimo con pochissimo. Le immatricolazioni sono in aumento di circa il 19% rispetto all’anno scorso, con un più 36% per le lauree magistrali e un andamento generale in crescita, nell’ultimo triennio.  Alla chiusura dei test anticipati che svolgiamo in primavere, per l’ammissione ai corsi di laurea a numero programmato, abbiamo registrato un ulteriore aumento delle richieste degli idonei, rispetto all’anno scorso”. 

Secondo il rettore un altro segnale degno di attenzione è quello degli studenti stranieri: “registriamo infatti – prosegue – un incremento del 300% delle domande di immatricolazione da parte dei giovani extracomunitari”. 

Intanto continuano a crescere i dati assunzionali, con punte per le lauree a maggior richiesta di oltre il 90% già a un anno dalla laurea. Considerata la situazione generale Pugliese e del Sud Italia, secondo il rettore questi dati  “dimostrano che una laurea al Politecnico di Bari rappresenta anche oggi un sicuro viatico per un successo professionale”. 

Intanto sono già pronti nuovi corsi di laurea per il prossimo anno: gli studenti che sceglieranno il Poliba potranno iscriversi alla nuova laurea magistrale in ‘Industrial Design’, in lingua inglese, oppure ai nuovi corsi di laurea in ingegneria meccanica e ingegneria gestionale magistrale su ‘Industria 4.0’. Partiranno tre nuovi master, di cui uno focalizzato sulla produzione, uno in Data Science e un executive master in economia digitale realizzato in collaborazione con la Business school del Sole 24 ore e Confindustria provinciale. Infine il Poliba ha attivato il nuovo corso in BIM, per coloro che vogliamo approfondire i temi del Building Information Modeling. 

Continuano a infittirsi i rapporti tra il Poliba e le due realtà pugliesi del gruppo Bosch, Bosch-Tecnologie Diesel e Bosch-Centro studi componenti per veicolo: la collaborazione prosegue  con l’intento di determinare le condizioni favorevoli ed operative per un costante e duraturo progredire della vita di queste due grandi realtà sul territorio pugliese.

 

“Il Poliba e la Regione Puglia sono una splendida coppia – ha spiegato il presidente della Regione, Michele Emiliano, a margine dell’incontro –  in realtà i politecnici dovrebbero essere sostenuti dallo stato. Negli ultimi tempi però questo sostegno è un po’ mancato,  producendo così una bellissima storia che è passata non solo dal finanziamento di tante importanti ricerche ma anche dal sostengo all’attività diretta del Poliba. Il progetto di rilancio del Politecnico della Puglia ci affascina, ci vede pronti a metterci a disposizione. Questa nuova struttura avrebbe un numero di studenti paragonabile a quello dei grandi politecnici di Italia. Questo consentirebbe di raggiungere una migliore posizione nella classifica generale dei politecnici”. 

© Riproduzione riservata

Altro in Istruzione

Ultimi correlati per tag

Altri Articoli di

quote maggiorate
livetipsportal.com/it/pronostici-scommesse-sportive/
Menu