24 Luglio 2024 - Ore
Sport

Giro d’Italia, la Puglia si tinge di rosa: in programma due tappe ad Alberobello e Peschici (VIDEO)

La manifestazione attraverserà la Valle d'Itria ed arriverà sul Gargano. In programma strategie di promozione del territorio

La Puglia si tinge di rosa con l’arrivo del Giro d’Italia. La manifestazione sportiva seguita da circa 500 milioni di persone in tutto il mondo quest’anno festeggia il suo centesimo compleanno. Due le tappe previste in Puglia: la prima partirà da Castrovillari ed arriverà ad Alberobello, mentre la seconda partirà da Molfetta e attraverserà le città di Bisceglie, Trani, Barletta, Margherita di Savoia, Zapponeta, Manfredonia, Monte Sant’Angelo, Mattinata, Vieste e arriverà a Peschici.

L’arrivo del Giro d’Italia in Puglia rappresenta una occasione unica per promuovere le bellezze della regione in tutto il mondo. Per questo motivo l’assessorato allo Sport, in collaborazione con Pugliapromozione e Coni, ha elaborato strategie di marketing precise: “Avremo un marchio rappresentativo della Puglia agli arrivi delle tappe – spiega Luca Scandale – e stiamo lavorando per promuovere le bellezze del nostro territorio sui social network. Per quanto riguardo il food stiamo lavorando per una collaborazione con Eataly in modo tale da promuovere piatti tipici pugliesi”.

Non a caso le immagini simbolo del connubio tra Puglia e Giro d’Italia saranno il trullo di Alberobello e il trabucco di Peschici.

“Noi – ha dichiarato il presidente della Regione, Michele Emiliano  – vogliamo utilizzare il ciclismo, un mezzo di comunicazione straordinario, per mostrare al mondo le nostre bellezze. Investire come ha fatto la Regione Puglia su un’attrazione di marketing legata al ciclismo è una scelta che mira anche a sollecitare la comunità a un diverso modello di mobilità. Soprattutto in luoghi come la Puglia, che non hanno tante asperità e che consentono a chi va su due ruote di godere pienamente delle sue bellezza straordinarie. Stiamo cominciando a finanziare pezzi delle ciclovie legate all’Acquedotto Pugliese, c’è quindi un disegno complessivo che si completa anche ospitando un evento sportivo straordinario come quello del Giro d’Italia. Fare un investimento di questo tipo significa avere la consapevolezza che oggi farsi conoscere e parlare fuori dai confini ordinari delle proprie relazioni è il segreto della competizione globale”.

“Questa edizione del Giro – ha spiegato l’assessore allo Sport, Raffaele Piemontese – si connota anche come ‘Giro dei social’  e della convergenza tra media che ne moltiplicheranno gli impatti. Su Instagram, che è diventato il mezzo privilegiato per le strategie di marketing turistico-territoriali, l’hashtag #giro100, che è quello ufficiale del Giro d’Italia, ha scatenato milioni di impressions, che sono il numero di volte che una foto o un video sono stati visualizzati”.

“Per noi – ha dichiarato Michele Longo, Sindaco di Alberobello – si tratta di un’opportunità incredibile di promozione del nostro territorio. La Puglia è lunga e bella e attraverso una corsa ciclistica congiungiamo e valorizziamo per intero la nostra regione”.

“Come altre volte è accaduto – ha commentato Francesco Tavaglione, Sindaco di Peschici – la nostra intenzione è quella di coniugare la pratica sportiva e la promozione delle nostre città. Questa intuizione, oggi, viene ampiamente confermata grazie al fondamentale sostegno del governo regionale”.

© Riproduzione riservata

Altro in Sport

Ultimi correlati per tag

Altri Articoli di

Menu