2 Dicembre 2022 - Ore
Politica

Giornata dell’Unità nazionale, la presidente del Senato al sacrario di Bari

Maria Elisabetta Alberti Casellati ha partecipato alla cerimonia commemorativa. Presenti anche Emiliano, Decaro e la prefetta Bellomo

La presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, ha partecipato alla cerimonia commemorativa del giorno dell’Unità Nazionale e della Giornata delle Forze Armate al Sacrario militare dei Caduti d’Oltremare di Bari. Presenti Michele Emiliano, presidente della Regione Puglia, Antonio Decaro, sindaco di Bari e Antonia Bellomo, prefetta di Bari. 

“Oggi ricordando la data della grande vittoria nella prima guerra mondiale – ha dichiarato il governatore Emiliano -, una guerra che noi abbiamo combattuto al fianco degli Stati Uniti, della Francia, dell’Inghilterra, delle grandi potenze democratiche del mondo, noi ricordiamo l’essenzialità dei nostri militari. Uomini e donne che io definirei  professionisti della pace, che sono capaci in tutti i teatri di guerra e di pace, dove sono impiegati, di imporre uno stile italiano nella gestione delle crisi internazionali, nella gestione delle relazioni con le popolazioni che devono sopportare l’ingiuria e l’orrore della guerra, di dare il senso dell’umanità e dell’universalità del messaggio di pace che da questo Sacrario importantissimo deve arrivare a chiunque, innanzitutto per condannare la guerra come mezzo di risoluzione per le controversie internazionali, e poi la salvaguardia di questi uomini e queste donne, che hanno sempre bisogno del nostro sostegno, perché in silenzio, obbedendo, costruiscono unità nazionale. Questa è una giornata civilmente sacra, ma anche dedicata al ricordo di tutti i nostri caduti, a partire da tutti coloro che non sono stati identificati. Durante la prima guerra mondiale, moltissimi soldati non furono identificati e non fu possibile restituirli ad un sepolcro con il nome dedicato alle loro famiglie e ciononostante oggi ricordiamo tutti questi uomini che si sono sacrificati per completare il disegno dell’unità nazionale”.

© Riproduzione riservata

Altro in Politica

Altri Articoli di

Menu