25 Febbraio 2024 - Ore
Cronaca

Dieci arresti a Brindisi per furti, incendi e rapine

L'organizzazione aveva anche progettato un attentato alla Questura di Brindisi

Avevano tentato di far saltare in aria l’auto di un ispettore capo di polizia alcuni dei 13 indagati nell’operazione che ha consentito oggi alla polizia di eseguire dieci ordinanze in carcere a Brindisi. I responsabili dell’attentato all’ispettore però sbagliarono auto. Tra gli episodi contestati un attentato esplosivo – mai messo a segno – alla questura di Brindisi, ed il furto in un’armeria brindisina di 45 armi, una poi trovata in possesso di un componente Scu.
Quella scoperta dagli inquirenti, era una piccola azienda strutturata a livello imprenditoriale con un capo e gregari tutti dediti al micro crimine. I fatti contestati sono piuttosto recenti: le indagini sono state avviate nel 2012 e sono proseguite per circa un anno, fino al gennaio 2013.
Più di cento gli uomini della polizia impegnati nell’esecuzione degli arresti, sin dalle prime luci dell’alba, con il supporto di pattuglie cinofile e altre dei reparti prevenzione crimine di Lecce e Bari.

© Riproduzione riservata

Altro in Cronaca

Ultimi correlati per tag

Altri Articoli di

mondositiscommesse.it
Menu