13 Aprile 2024 - Ore
Cronaca

Per il Gup di Bari non c’è prova che Decaro raccomandò un parente

Depositati i motivi dell'assoluzione del deputato e candidato sindaco Bari

Gli elementi a carico di Antonio Decaro “non sono sufficienti per ritenere provata, al di là di ogni ragionevole dubbio, la partecipazione dell’imputato” alla vicenda “di penale rilevanza”. E’ questo il passaggio con cui il gup di Bari conclude le motivazioni della sentenza con cui ha assolto il parlamentare Pd e candidato sindaco di Bari dal reato di concorso in tentato abuso d’ufficio, per la presunta sponsorizzazione presso l’allora assessore regionale alla Sanità Tedesco di un proprio parente per un concorso indetto dall’Arpa.

© Riproduzione riservata

Altro in Cronaca

Ultimi correlati per tag

Altri Articoli di

Menu